Quando si crea un sito Web, spesso si pone la questione se aggiornare o meno la propria infrastruttura. Dovresti eseguire l'aggiornamento ai tuoi server virtuali? È una buona idea nel complesso farlo? Quando è il momento giusto? In questo post ti fornirò alcuni dettagli e informazioni su quando e se dovresti spostarti su un server virtuale.

Dichiarazione di non responsabilità: questa guida è generale e non si applica a tutti i provider di hosting. Alcuni offrono di più e altri offrono meno funzionalità. Allo stesso modo alcuni hanno pratiche migliori e supporto tecnico e altri peggio. Prima di prendere una decisione, informarsi sul proprio fornitore perché dipende principalmente dalla qualità del proprio fornitore.

Flessibilità

Una delle caratteristiche principali di possedere un server privato virtuale è che puoi fare quello che vuoi con esso. Puoi installare tutti gli script, creare tutte le applicazioni, installare software di terze parti e altro ancora. Quindi puoi decidere quale software è necessario per le tue esigenze specifiche. Questo è qualcosa di più dedicato a te e unico. Immagina di vivere in un appartamento condiviso. Non puoi fare la doccia quando qualcun altro sta facendo la doccia, non puoi invitare nessuno a casa e non puoi aggiornare i mobili o spostare le tue cose senza permesso. Lo stesso vale per un server privato virtuale rispetto all'hosting condiviso. L'aggiornamento dall'hosting condiviso a un server virtuale sarebbe come possedere il tuo appartamento.

Ecco una tabella che confronta la flessibilità tra un vps e un hosting condiviso

CaratteristicheHosting condivisoServer virtuale
Proprio pannello di controlloNo
Own nameserver DNSNo
Script PHP propriNo
Possedere software di terze partiNo
scalabilitàLimitato
Riavvia in qualsiasi momentoNo
Risoluzione dei problemi avanzataNo

In sintesi, fai quello che vuoi quando vuoi. Ma questo non viene gratis. Mantenere un server virtuale è molte volte più difficile di un hosting condiviso. Potrebbero sorgere problemi che dovresti risolvere da solo e non avrai l'assistenza clienti per farlo per te. Inoltre, se si configura il server in modo errato, potrebbe anche non avviarsi o si potrebbero avere tempi di inattività prolungati. Finalmente costa. In esecuzione a server virtuale è molto di più costoso perché saresti tu a pagare per le licenze del pannello come cPanel, Plesk o admin diretto. Inoltre, dovresti pagare per tutto il software di terze parti che viene normalmente incluso gratuitamente nell'hosting condiviso. Ad esempio, cloud linux os, Inmunify 360, Website Builders, LiteSpeed, Installation, Jetbackup e altro ... Queste funzionalità sono indispensabili in qualsiasi piano di hosting condiviso. Ma si sommano e possono essere più costosi di 50-100$ USD in più a seconda di quali funzionalità sono necessarie e quali no. Lo stesso che nell'analogia dell'appartamento. Se vivi con più persone in un appartamento non sei libero ma i costi sono pagati da tutti. Bollette della luce, acqua, affitto, ecc ...

Prestazione

Le prestazioni sono molto importanti quando si decide di passare da un hosting condiviso. La maggior parte dell'hosting condiviso limita la CPU e la RAM che ti è permesso ottenere. La maggior parte lo copre con 1 GB di RAM e 1 CPU. Quindi, quando cerchi molta potenza, un VPS è l'opzione migliore. Non solo puoi scegliere ciò di cui hai bisogno, ma puoi aumentare la potenza dei tuoi servizi in movimento. La maggior parte dei provider ti consente di effettuare il downgrade e l'aggiornamento dei tuoi servizi. E anche quando hai molto traffico puoi aggiungere più VPS funzionando come un bilanciamento del carico. Quindi il tuo carico verrebbe distribuito tra 2,3,4 o più vps. A seconda di quante ne hai o delle tue esigenze.

Ancora più importante, non stai condividendo le tue risorse con tutti gli altri sul sito web. Se un altro sito Web sullo stesso server riceve numerose visite, non sarai interessato. Le tue risorse non sono condivise, sono solo tue.

SUGGERIMENTO Pro

Nella maggior parte dei casi, i provider di web hosting sovrastimano i loro prodotti per realizzare un profitto. Ottieni offerte di spazio illimitate, traffico illimitato, 2 GB di RAM per te e 2 CPU. Ma in realtà, le risorse che ottieni sono molto meno. Potresti ottenere 512 MB di RAM e 1/4 di una CPU. E ovviamente nessuno spazio illimitato, potrebbero avere restrizioni sulla stampa piccola. La maggior parte delle aziende dichiara "un uso ragionevole" delle risorse. In altre parole, decidono se vogliono mantenere gli utenti che hanno molte esigenze o meno. Se stai utilizzando molte risorse, larghezza di banda e spazio, molto probabilmente sospenderanno il tuo account. Quindi attenzione.

Punti principali per le prestazioni:

CaratteristicheHosting condivisoServer virtuale
Risorse condiviseNo*
Software di accelerazione
(Come LiteSpeed e CloudLinux)
Dipende dal provider
Upgrade / Downgrade (scalabilità)Limitato
FlessibilitàLimitato

* Alcuni provider di server virtuali sovrastimano anche le loro risorse. Queste non sono le migliori pratiche, quindi assicurati di ottenere un fornitore che abbia buone pratiche.

Sicurezza

Uno dei problemi principali con l'hosting condiviso è la sicurezza. Tutti condividono lo stesso server, se uno viene attaccato tutti vengono attaccati. Se uno carica malware, tutti potrebbero essere esposti.

Attacchi DDoS

Il problema principale sono gli attacchi DDoS. Sono molto comuni e possono essere prevenuti utilizzando cloudflare, vedere di più sui vantaggi dell'utilizzo di cloudflare Qui. Ad ogni modo, gli attacchi DDoS che sono diretti a una qualsiasi delle centinaia di siti Web ospitati su alcuni provider di hosting condiviso influiscono su di te. I provider condividono IPv4 con diversi client e il modo più semplice per fermarli è "disconnettere" l'IP. In questo modo fermano semplicemente l'attacco e se il tuo sito web è coinvolto in questo potresti avere dei tempi di inattività. Alcuni provider offrono effettivamente la protezione DDoS.

Violazioni della sicurezza

Come tutti, i provider sono sensibili alle violazioni dei dati. Questo rischio esiste sia che tu sia o meno in un VPS. Ma essere in un VPS ha l'ulteriore vantaggio che le credenziali di accesso di cPanel non sono archiviate nei database del provider (non tutti i provider hanno questi problemi, molti vanno in grande misura per proteggere i propri utenti). Questo aggiunge solo un ulteriore passaggio che può essere hackerato. I piani di hosting condiviso economici non ti proteggono necessariamente in questa materia.

blacklist

Questo è molto comune Qualcun altro nello stesso server o IP ha eseguito pratiche illegali. Potrebbero aver spammato siti Web o e-mail. In questo caso, l'IP verrà inserito nella blacklist. Tornando all'analogia dell'appartamento, è come se qualcuno nel tuo appartamento condiviso facesse qualcosa di illegale. Sei collegato per associazione, potresti essere un sospetto. Solo per essere nel posto sbagliato. Avere il tuo spazio privato o in questo caso un server virtuale ti proteggerà da questo.

Directory condivise

Tutti i provider di hosting condividono directory. Se una directory riesce a venire compromessa, anche la maggior parte potrebbe farlo. Tornando all'analogia dell'appartamento, se uno dei vicini dell'appartamento condiviso si dimentica di chiudere la porta, chiunque può accedere e rubare da chiunque.

Se sei interessato alla sicurezza e vuoi saperne di più, vai a astra. Offrono servizi per il controllo dei problemi di sicurezza e strumenti di mitigazione.

Potresti chiederti come possiamo mitigarlo. Siamo un fornitore di servizi.

  1. Abbiamo un software speciale come Inmunify 360 che protegge dallo spam e dalle vulnerabilità dei siti Web.
  2. CageFS Hack Protection ci consente di creare una "gabbia" attorno a ciascuna directory e ogni cliente.
  3. Abbiamo un'autenticazione a due fattori per tutte le nostre aree di amministrazione e chiavi di directory speciali per le nostre aree di amministrazione. Oltre alla crittografia dei dati sensibili (come le password) e non memorizziamo le informazioni della carta di credito.
  4. Offriamo maggiore flessibilità consentendo l'accesso SSH in gabbia ai nostri server, LiteSpeed e Cloudlinux.
  5. L'assistenza clienti dedicata ci consente di verificare le esigenze di ogni singolo cliente, offrendo così flessibilità caso per caso.

Conclusione

Quindi dovresti passare a un VPS? Dipende principalmente dal tuo provider di hosting condiviso. A volte dovresti semplicemente migrare verso un altro che offre servizi migliori. Ciò ti offre maggiore flessibilità, prestazioni e sicurezza. Ma se hai molti utenti è meglio andare su misura. Crea la tua soluzione e gestiscila tu stesso. Puoi avere un maggiore controllo e un servizio migliore, a volte con gli stessi prezzi. L'hosting VPS non è sempre così costoso. I nostri piani iniziano alle 2,99 al mese con ottimi servizi. Aggiungendo i costi di licenza, potrebbe iniziare a partire da 15$ al mese.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
cinguettio
Condividi su linkedin
LinkedIn
In questo articolo: